IL NOSTRO PROFILO

La garanzia collettiva rappresenta l'elemento dominante della nostra attività. Oltre 5000 imprese del commercio del turismo e dei servizi con le loro idee e la loro capacità di fare sistema sono l'energia e la forza che fanno di Creditcomm, nella provincia di Forlì - Cesena, il più efficace interlocutore fra Banche e Imprese. Settemila finanziamenti per oltre 300.000.000,00 di Euro erogati, rappresentano il risultato della nostra missione a sostegno del mondo imprenditoriale. Venticinque anni di esperienza ci collocano fra le società di garanzia più evolute e più attive della Regione Emilia - Romagna. Questo risultato è il frutto della professionalità e della competenza dell'intero management nonchè dello stretto legame che Creditcomm ha con il sistema Confesercenti.

STATUTO

Lo statuto della Creditcomm sviluppa nel suo articolato i principi di mutualità e di servizio tipici degli organismi di garanzia collettiva. In allegato proponiamo l'ultima stesura.

ORGANI SOCIALI

I soci, riuniti in Assemblea con cadenza triennale eleggono i membri del Consiglio di Amministrazione. I consiglieri sono scelti fra i soci e non possono essere eletti per più di tre mandati consecutivi. In prima seduta i consiglieri eletti, nominano il Presidente ed il Vice Presidente della Cooperativa.

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Vanni Zanfini – Presidente
Mario Zecchini – Vice Presidente
Roberto Matteucci – Consigliere
Oriano Vaienti - Consigliere
Riccardo Vincenzi – Consigliere
Gabriele Fantini - Consigliere
Vittorio Ruffilli – Consigliere

IL COLLEGIO SINDACALE

Isabella Landi – Presidente
Pierpaolo Sedioli – Sindaco
Davide Rossi – Sindaco

LA SOCIETA' DI REVISIONE

Ria Grant Thornton S.p.A

IL COMITATO TECNICO

Vanni Zanfini - Presidente
Mario Zecchini – Vice Presidente
Liviano Braschi – Responsabile del credito di Forlì
Walther Giorgi – Responsabile del credito di Cesena

MODULISTICA

Per accedere alla garanzia della Creditcomm è necessario iscriversi alla Cooperativa. La quota sociale, da pagarsi una tantum, è di 100,00 Euro. Ai fini dell’istruttoria della pratica l’impresa deve fornire
per le società di persone:

  • Documento d’identità del titolare e/o dei soci che detengono più del 25% del capitale sociale

  • Ultimi due bilanci della ditta/società

  • Ultime due dichiarazioni fiscali comprensive di Iva e Irap con ricevute di presentazione.
per le società di capitale:
  • Documento d’identità del titolare e/o dei soci che detengono più del 25% del capitale sociale

  • Ultimi due bilanci approvati completi di nota integrativa e ricevuta di presentazione

  • Ultime due dichiarazioni fiscali comprensive di Iva e Irap

  • Certificato Inps

rimanendo comunque in facoltà del Consiglio di Amministrazione richiedere l’ulteriore documentazione si rendesse necessaria ai fini della delibera dell’affidamento. La pratica, una volta istruita, viene sottoposta alla delibera del Comitato Tecnico o del Consiglio di Amministrazione della Cooperativa. La delibera positiva viene comunicata direttamente alla banca interessata per l’attivazione del finanziamento alle condizioni pattuite. In caso di delibera negativa o difforme alla richiesta, questa viene motivata all’azienda per valutare eventuali alternative.

BILANCI

Il controllo e la verifica sulla gestione della Creditcomm sono garantiti dal Collegio Sindacale a cui è stata assegnato anche la Revisione Legale. A Ria Grant Thornton S.p.A primaria società di Revisione Nazionale è stato affidato l’incarico della revisione volontaria del bilancio e il compito di analizzare le scritture, accertarne la correttezza dei bilanci e certificarne la qualità. Un sistema di controlli e di verifiche incrociate, che tutela il patrimonio sociale e garantisce trasparenza nei confronti del sistema Bancario.